20 Luglio 2019

I colpi di freddo

I colpi di freddo sono responsabili di manifestazioni digestive dette anche “influenza intestinale”. Le forme cliniche dei colpi di freddo sono molto diverse, ma a ciascuna di loro può corrispondere un medicinale omeopatico. Per scegliere quello giusto, basta osservare bene i sintomi che dominano il quadro clinico del momento.
A seguito dei colpi di freddo, la diarrea è in primo piano; si può scegliere tra:
corrisponde a una diarrea abbondante preceduta da dolori e da rumori intestinali detti borborigmi. Le feci sono espulse con violenza e sono seguite da tenesmo (tensione dolorosa e bruciori anali con il bisogno costante di andare al gabinetto) e di debolezza. Il malato ha meno male se si conca bocconi e sente di stare meglio con il caldo. Prendere PODOPHYLLUM 15 CH, 5 granuli ogni volta dopo l’evacuazione di feci liquide.
il paziente presenta qui diarrea con dolori acuti a inizio e fine rapido, migliorati piegandosi in due o premendo con forza il ventre. Prendere COLOCYNTHIS 7 CH, 5 granuli al momento dei dolori.
è prescritto se la diarrea è indolore e accompagnata da una distensione di tutto l’addome. In più, tutto ciò che il paziente mangia ha gusto amaro. Prendere CHINA 9 CH, 5 granuli al ritmo dell’evacuazione.

tratti dal libro “Manuale pratico di Omeopatia” di Ruggero Dujany edito da Red/Studio redazionale

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi