18 Agosto 2019

Paraffinoterapia

Nei paesi anglosassoni, in terapia fisica e nelle procedure estetiche, è molto in uso la paraffinoterapia.
Come è noto, la paraffina è costituita da idrocarburi derivati dalla distillazione del petrolio. Essa si liquefa a circa 52°-55°. Viene usata per bagno, spruzzo, immersione ripetuta, pennellatura e per schiuma.
Messa a contato cutaneo in forma liquefatta. solidifica immediatamente servendo da isolatore, dunque da protezione degli strati che vengono sovrapposti in seguito.
L’azione è vasodilatatoria cutanea un susseguente sudorazione locale antiedemizzante per  l’effetto costrittivo causato dalla immediata solidificazione della paraffine.
Il sistema di applicazione più diffuso è la pennellatura e  l’applicazione della schiuma. Si fanno liquefare 9 parti di paraffina a cui viene aggiunta una parte di vasellina. Il tutto si frulla e si applica.
Tempo di applicazione della paraffinoterapia: 20-30 minuti
Ciclo: 8-10 applicazioni. Ogni secondo giorno. Trattamento ripetibile.
Indicazioni: tutte quelle in cui si desidera termoterapia; specialmente per edemi.

Tratto da “Terapia Fisica” di Erick Fussanegger – Casa di Cura San Marco

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi