22 Settembre 2019

Il potere curativo dei petali di rosa

Il potere curativo dei petali di rosa 
 petali di rosa
I batteri muoiono entro cinque minuti quando entrano in contatto con petali di rose fresche. 
 
La rosa é un fiore stupendo, e questo spiega il perché sia stato immortalato da poesie e leggende. Molto tempo fa, la prima rosa venne fatta crescere da un giardiniere sconosciuto usando una comune rosa canina circa quattromila anni fa.
Nell’antichità, i dottori usavano l’acqua della rosa per trattare problemi dei nervi, inalazioni di incenso di rosa per trattare pazienti che soffrivano di problemi ai polmoni e davano estratti di petali di rosa a pazienti che soffrivano di problemi di cuore e di reni.
L’attar di rose é il componente medicinale di base delle rose poiché stimola ed armonizza il sistema immunitario e nervoso. Migliora anche l’attività delle ghiandole endocrine, elimina problemi di sclerosi degli organi e rivitalizza le cellule. L’attar di rose é ottimo per il tratto digestivo poiché guarisce le membrane mucose, combatte la disbacteriosi e la scarsa attività fermentativa dello stomaco e dell’intestino.
I petali di rosa contengono vitamina C, carotene, vitamine del gruppo B e vitamina K che è essenziale per la emopoiesi. Quasi tutte le sostanze minerali della tavola periodica di Mendeleev si trovano nei petali della rosa. I petali contengono calcio che é importante per il metabolismo e l’assimilazione dei cibi; potassio, che é importante per la normale attività cardiaca; rame, che coadiuva l’emopoiesi e migliora l’attività delle ghiandole endocrine; e lo iodio che è importante per le funzioni della ghiandola tiroidea. L’elenco delle virtù della rosa é talmente lungo che la rende degna di essere considerata una medicina naturale universale.
Si raccomanda di raccogliere petali di rosa la mattina presto quando l’aria é pura ed umida, meglio ancora dopo che ha piovuto o con rugiada abbondante. Le rose che sono sbocciate, ma non appassite, saranno adatte per la raccolta dei petali. Una volta raccolti, i petali di rosa dovrebbero essere immediatamente asciugati o usati per il trattamento senza lavarli per conservare gli elementi curativi. I petali di rosa così raccolti possono essere usati per fare estratti, decotti, acqua di rosa o attar di rosa.
I batteri muoiono entro cinque minuti dal contatto con i petali di rosa freschi, e questo fa della rosa una medicina perfetta per combattere le malattie della pelle. I petali di rosa freschi aiutano a curare ferite suppurative e scottature. I petali di rosa possono alleviare anche i pruriti di origine allergica.
La polvere di petali di rosa secchi, mescolata con miele, é un’efficace medicina contro le infiammazioni della bocca, stomatiti e paradontiti. La miscela va strofinata sulle gengive inflammate. Mal di testa, malattie e la debolezza fisica possono essere guarite da inalazioni di rose e attar di rose. Le inalazioni di rose vengono consigliate anche a persone con un debole sistema nervoso e a rischio di nevrosi e depressioni.
Mettete una ciotola con acqua calda e petali di rosa nella stanza se soffrite di problemi di origine nervosa, sensazione di freddo alla testa, tosse ed influenza.
Grazie all’azione tonificante del muscolo cardiaco, i dottori prescrivono inalazioni di attar di rose per il trattamento della stenocardia. Il bagno con petali di rosa é un rimedio perfetto contro le malattie del sistema nervoso: tonifica, ringiovanisce, allevia l’ansia e purifica la pelle. Versate dell’acqua bollente in un bicchiere pieno a metà di petali di rosa e versate l’infuso in una ciotola chiusa per conservare l’attar di rose. Versate poi l’infuso ed i petali del succo di barbabietola rossa nella vasca. Non gettate via mai le rose appassite ed usatele per preparare bagni curativi. Spruzzi di acqua di rosa sono consigliati per il trattamento di molte malattie. Versate un bicchiere di acqua bollente su 10 grammi di petali di rosa e ponete l’infuso in una ciotola coperta. Si consiglia di usare spruzzi d’infuso entro due settimane per persone che soffrono di disturbi del sistema nervoso. In questo caso, spruzzi di acqua di rose calda dovrebbero essere fatti sulla parte superiore della schiena.
Spruzzi di acqua di rosa sono consigliati anche a persone sane poiché rafforzano il sistema nervoso ed il sistema immunitario. Fate delle applicazioni di acqua di rosa sulla pelle e massaggiate leggermente. Bagni caldi di acqua di rose per i piedi aiutano a curare i reumatismi. Compresse calde con acqua di rosa applicate sull’osso sacro sono efficaci contro la radicolite. Avvolgete un lenzuolo bagnato con acqua di rose attorno al corpo per tonificare l’organismo dopo un’operazione chirurgica. Poi copritevi bene con delle lenzuola asciutte ed una coperta.
Il thé fatto con i petali di rosa (un cucchiaino da thé di petali di rosa secchi per un bicchiere di acqua bollente) é ottimo contro il raffreddore, la faringite, la bronchite e diversi tipi di neurosi; é anche una bevanda vitaminica. La marmellata di petali di rose é una meravigliosa medicina naturale specialmente quando fa freddo.
Se la terapia a base di rose non é disponibile, potrete usare la rosa canina poiché ha le stesse caratteristiche della rosa. I frutti della rosa canina dovrebbero essere raccolti durante il periodo che va da fine agosto ad ottobre quando sono ancora duri. I frutti verdi non possono essere fatti seccare poiché contengono meno vitamine, mentre quelli freschi dovrebbero essere fatti seccare all’ombra evitando il contatto diretto con la luce solare. Si può anche usare un asciugacapelli o un forno (temperatura tra gli 80 ed i 100 gradi centigradi).
Il contenuto di acido ascorbico dei frutti della rosa canina é dieci volte maggiore di quello del ribes nero, 50 volte maggiore del limone e 100 volte maggiore delle mele. n ogni caso, al quantità di vitamina C dipenderà dall’area dove sono state coltivate le rose canine. I frutti della rosa canina raccolti al nord contengono più vitamina C che quelli accolti nel sud. Quelli cresciuti sulle montagne o nei luoghi esposti al sole contengono più acido ascorbico che quelli cresciuti nelle pianure o in aree ombreggiate.
La rosa canina viene considerata come un concentrato di vitamine naturale. Oltre alla vitamina C contiene le vitamine B1, B2, P, K e carotene. Ecco perché gli estratti, i decotti e lo sciroppo dei frutti della rosa canina sono una medicina perfetta e profilattica contro il ben-ben e l’ipovitaminosi. Per rendere gli estratti e gli infusi dei frutti della rosa canina più efficaci, aggiungete del miele o succo di limone prima di bere. Questa é una medicina fantastica contro il raffreddore, l’influenza, la bronchite cronica, malattie dei polmoni, dello stomaco e contro l’ulcera del duodeno, etc. Se mescolato con succo di carota, l’estratto dei frutti della rosa canina conterrà pressoché tutte le vitamine ed i minerali del fabbisogno umano.
Per fare una bevanda curativa contro il raffreddore, l’influenza e bronchite,  mischiate due porzioni di frutti di rosa canina secchi con una porzione di foglie di ortica secche. Bevete metà bicchiere di questa bevanda due volte al giorno con del miele.
I frutti della rosa canina sono un sostituto perfetto del caffè: sono tanto aromatici e gustosi quanto i chicchi del caffè. Macinate un cucchiaino da thé di frutti di rosa canina secchi e freschi, versate un bicchiere d’acqua bollente sopra la miscela e lasciatela in infusione per un po’, dopodiché bevetela con del latte e zucchero.
edizioni  LifeQP

Related posts

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner o prosegui con la navigazione cliccando un elemento della pagina ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi